LEGGE DI STABILITA 2016
Abolita la norma che escludeva la possibilità
di riscattare la maternità fuori dal rapporto di lavoro
per chi aveva riscattato gli studi universitari 

5/1/2016

Il comma 298 della legge n. 208 del 28 dicembre 2015, legge di stabilità per il 2016, ha abolito con effetto retroattivo il comma 2 dell'art. 14 del DPR 503/92.

Ecco il testo del comma 298:
"
Il  comma  2  dell'articolo  14  del  decreto  legislativo  30 dicembre 1992, n. 503,  è  abrogato.  La  conseguente  cumulabilità opera anche con  riferimento  a  periodi  antecedenti  alla  data  di entrata in vigore della presente legge."

Si riporta il testo della norma abrogata:
D.L.vo 503/92, art. 14, comma 2 - La facoltà di cui al comma 1 non è cumulabile con il riscatto del periodo di corso legale di laurea.

La possibilità di riscatto della maternità facoltativa fuori dal rapporto di lavoro è stata introdotta nel 2001 con il decreto legislativo 151/2001 che col comma 5 dell’articolo 35 lo consente:
D.L.vo 151/2001, art. 35, comma 5 -  "Per i soggetti iscritti al fondo pensioni lavoratori dipendenti e alle forme di previdenza sostitutive ed esclusive dell’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti, i periodi non coperti da assicurazione e corrispondenti a quelli che danno luogo al congedo parentale, collocati temporalmente al di fuori del rapporto di lavoro, possono essere riscattati, nella misura massima di cinque anni, con le modalità di cui all’articolo 13 della legge 12 agosto 1962, n. 1338, e successive modificazioni, a condizione che i richiedenti possano far valere, all’atto della domanda, complessivamente almeno cinque anni di contribuzione versata in costanza di effettiva attività lavorativa”