PEREQUAZIONE AUTOMATICA DELLE PENSIONI DAL 1/1/2018
L'indice provvisorio è del 1,10%.

2/12/2017

Dopo due anni senza perequazione (nel 2015 l'indice da applicare dal 1/1/2016 risultò negativo e l'anno successivo risultò pari a zero), nel 2018 riparte la perequazione.
L'inflazione nel 2017 si è assestata sul1,20%; l'indice determinato è provvisorio perché il rilevamento si ferma al 31 ottobre, l'indice definitivo sarà calcolato a fine anno.
L'indice da applicare, però,  è stato fissato nella misura del 1,10% perché è stata applicata la correzione dello 0,1 che doveva essere applicata nel 2015, ma fu rinviata.
Infatti nel 2014 l'indice previsionale applicato era stato dello 0,30%, ma l'indice definitivo era stato determinato nello 0,20%, ciò comportava una correzione dello 0.10% che è stata rinviata e sarà applicato il prossimo anno.
Nel 2018 la perequazione viene calcolata con la procedura introdotta nel 2014 dal Governo Letta, riduttiva in confronto a quella vigente in precedenza.
Eccola in sintesi, il trattamento minimo vigente nel 2017 è 501,89:

100% 1,10%  Se l'importo mensile della pensione non supera il triplo del trattamento minimo 1.505,67
95% 1,045%  Se l'importo mensile della pensione non supera il quadruplo del trattamento minimo 2.007,56
75% 0,825%  Se l'importo mensile della pensione non supera il quintuplo del trattamento minimo 2.509,45
50% 0,55%  Se l'importo mensile della pensione non supera il sestuplo del trattamento minimo 3.011,34
45% 0,4955  Se l'importo mensile della pensione supera il sestuplo del trattamento minimo 3.011,34

 

 

 Decreto ministeriale del 30 novembre 2017 sulla perequazione automatica dal 1/1/2018.

 Circolare INPS n. 186 del 21/12/17 con gli importi delle pensioni dal 1/1/2018

 Circolare INPS n. 186 del 21/12/17 - Tabelle allegate