DOCUMENTO UNITARIO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI
CON LE PROPOSTE PER LA TRATTATIVA IN CORSO

 


23/9/2017

Come annunciato dopo l'incontro del 13 settembre e in attesa di riprendere la trattativa ai primi di ottobre, Cgil, Cisl e Uil hanno presentato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali una proposta unitaria sui temi al centro del confronto della fase due sulla previdenza. 

 Apri il documento unitario con le proposte dei sindacati

Nel documento si chiede:
a) blocco dell'adeguamento all'aspettativa di vita, previsto per il prossimo 2019 ed avvio di un tavolo di studio per individuare un nuovo criterio che rispetti le diversitÓ e le peculiaritÓ di tutti i lavori;
b) sostenere le future pensioni con l'utilizzo di uno strumento che sostenga il futuro reddito previdenziale superando gli attuali criteri previsti nel sistema contributivo;
c) riconoscimento alle donne di un anno di anticipo per ogni figlio, fino a un massimo di tre, e il riconoscimento di un bonus contributivo per i lavori di cura;
d)  rilancio delle adesioni della previdenza complementare estendendo la fiscalitÓ incentivante, prevista per i lavoratori privati, anche a quelli del settore pubblico;
e) separazione contabile della spesa previdenziale da quella assistenziale, evidenziando che la spesa per pensioni in Italia Ŕ sotto la media europea;
f) varare una riforma della governance dell'Inps e dell'Inail per realizzare un sistema efficiente e trasparente;
g) ripristino della piena indicizzazione delle pensioni,  introducendo un nuovo paniere e recuperando quanto perso in questi anni.